Castello diNeuschwanstein
Photo by Johannes Plenio on Unsplash

Al castello di Neuschwanstein la fiaba diventa realtà in un luogo fantastico.

Questo castello, negli ultimi anni, sta riscuotendo sempre più successo e come tanti altri posti nel mondo la sua fama turistica è spinta anche dai social network, riuscendo ad aumentare la visibilità senza troppa fatica grazie allo scenario da favola che lo circonda.

Non si tratta di un castello come tanti altri, ma un posto fermo nel tempo racchiuso in un paesaggio suggestivo tanto quanto unico.

Sia d’inverno che d’estate il castello riceve migliaia di visite gestite in maniera perfetta, nel periodo di alta stagione si registrano anche 5000 visite giornaliere.

paesaggio innevato a Neuschwanstein
paesaggio innevato a Neuschwanstein

Vengono organizzati dei gruppi con guide in diverse lingue, purtroppo a causa della grande affluenza ogni visita guidata dura poco meno di 30 minuti per poter dare il tempo di entrare nel castello ad i tantissimi turisti che lo raggiungono.

Il panorama fiabesco e completamente da favola non è frutto di un caso, infatti il suo proprietario Ludovico II era un uomo che viveva costantemente fantasticando sulla vita ed ha voluto la realizzazione proprio per dar l’idea di essere all’interno di una favola, studiando gli standard di un tempo che avrebbero fatto pensare proprio al castello di Neuschwanstein come “il castello delle fiabe”.

Come arrivare

Lo scenario da Fiaba che circonda questo bellissimo castello, nonostante sia molto visitato, è comunque in una nicchia di montagna del tutto riservata, così come voleva il suo costruttore Ludovico II.

La locazione precisa è nella città di Schwangau a pochissimi chilometri dal confine tedesco-austriaco.

Arrivare non è proprio così semplice se non con mezzi propri o pullman organizzati, in quanto non ci sono treni che riescono ad arrivare su queste montagne, né tanto meno aeroporti vicini.

Neuschwanstein visto dal basso
Neuschwanstein visto dal basso

Con il proprio mezzo però la strada è molto agibile ed una volta arrivati nella zona del castello si può parcheggiare e girare a piedi. Nonostante sia molto “nascosto” ed in un luogo riservato è da sapere che si trova a poche ore da città importanti.

Da Monaco o da Innsbruck è possibile arrivare in circa 2 ore di macchina, proprio per questo viene incluso come tappa in molti itinerari su strada, un consiglio da poter seguire per visitarlo potrebbe essere quello indicato nel viaggio on the road di Tipintravel

La storia

Il castello di Neuschwanstein racchiude una storia molto particolare, al contrario di ciò che si può pensare guardandolo la prima volta, il castello non ha un’antica storia da raccontare e ne tanto meno ha vissuto guerre o assalti medievali.

Infatti la sua costruzione è abbastanza recente, l’inizio dei lavori è stato intorno al 1870, voluti dal re di Baviera Ludovico II.

interno del castello di Neuschwanstein
interno del castello di Neuschwanstein

Il Re purtroppo morì proprio negli anni in cui il castello venne concluso, pertanto non ebbe modo di vivere al suo interno in maniera definitiva, la morte arrivò ad appena 40 anni, del tutto inaspettatamente con circostanze alquanto misteriose mai del tutto scoperte.

Ludovico II prima di andar a vivere nel castello di Neuschwanstein viveva nel vicinissimo castello di Housenwestein, collocato nel promontorio distante pochi chilometri dalla nuova costruzione, dalla quale ogni giorno osservava con il suo telescopio i lavori per la conclusione della sua nuova dimora.

Entrambi i castelli meritano una visita, in modo da capire a tutti gli effetti la vera mentalità del proprietario, immergendosi in una fiaba ed immaginando la vita del sovrano ai tempi della costruzione.

Le visite

Il castello di Neuschwanstein essendo collegato a Ludovico II, il quale era il proprietario anche del vicinissimo Housenwestein, ha portato nel turismo di massa visite ad entrambi i castelli ed un ottimo arricchimento culturale per tutta quanta la zona.

Neuschwanstein visto di fronte
Neuschwanstein visto di fronte

Per poter visitare i castelli è possibile acquistare la prenotazione online (molto raccomandato nei giorni di altissima affluenza), in alternativa è possibile arrivare subito alla biglietteria nell’orario di apertura, dove poi vi verrà assegnato un orario per entrare al tornello dei castelli con il vostro biglietto.

Dalla biglietteria è possibile salire in autobus o in carrozze trainate da cavalli per raggiungere entrambi i castelli. In alternativa si possono raggiungere con passeggiate suggestive in circa 30-40 minuti ognuno.

Se il biglietto che vi verrà assegnato sarà a distanza di qualche ora ed avete il tempo di passeggiare sicuramente sarà la scelta migliore.

Chi vuole saperne di più può consultare la versione italiana del sito ufficiale del castello:
www.neuschwanstein.de

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here