I mulini a vento di Nashtifan
I mulini a vento di Nashtifan

I mulini di Nashtifan sono un esempio unico di come le antiche popolazioni della provincia del Khorasan utilizzassero, sin dai tempi più remoti, l’energia del vento attraverso una serie di mulini a vento che, ancora oggi, sono parzialmente funzionanti.

Da che cosa intuiamo che un progetto è ben costruito? Dal fatto che superata la fase di test non si rompe?

La questione dell’obsolescenza programmata (vale a dire il fatto che gli elettrodomestici siano programmati per rompersi dopo un certo lasso di tempo) che sembra caratterizzare gli elettrodomestici di ultima generazione certamente non ha mai riguardato i progetti che gli uomini hanno cercato di portare avanti nei secoli, o anche solo nei decenni, passati.

DSC_0516_7_8_9_tonemapped

Gli uomini hanno sempre cercato di creare cose che durassero nel tempo e i loro progetti avevano spesso una prospettiva che travalicava la durata temporale delle loro stesse esistenze.

I mulini di Nashtifan sono un esempio lampante di come una tecnologia sia stata usata per secoli, generazione dopo generazione, e che l’uso di tale tecnologia si sia trasmesso anch’esso per via generazionale.

L’antica città iraniana di Nashtifan è sede di alcuni dei mulini a vento più antichi che si conoscano.

Nashtifan's Windmill

La popolazione di questa regione ha imparato in fretta come il vento che spazzava queste zone, e che finiva anche per inaridire i terreni, potesse essere sfruttato e trasformato in energia meccanica per alimentare le macine dei mulini.

I mulini sono rialzati rispetto al resto del villaggio e avevano la funzione di proteggere le case del villaggio dalla forza del vento e, al tempo stesso, sfruttare l’energia eolica.

I mulini di Nashtifan sono decisamente diversi da quelli che vediamo nei Paesi Bassi.
Utilizzavano materiali poveri come la creta, il legno e le canne di paglia per costruire le pale attraverso le quali il vento, passando, avrebbe alimentato le macine.

Nashtifan

Tuttavia questi antichi mulini, che pur potrebbero ancora operare, rischiano di smettere di girare per sempre.

La ragione non è la mancanza di vento che, ancora oggi, soffia nella regione, quanto il fatto che è proprio venuto meno il ricambio generazionale e chi vive in zona sembra poco interessato al mantenimento di questo lascito storico che ha continuato ad operare per secoli.

Il loro attuale manutentore, Ali Muhammad Etebari, dopo una vita intera dedicata ai mulini, potrebbe quindi essere l’ultimo capace di farli girare e questa millenaria conoscenza potrebbe andarsene con lui.

Dove si trovano i mulini di Nashtifan?

Nashtifan è una città situata nella parte meridionale della provincia di Khorasan Razavi, in Iran, a 20 chilometri di distanza dal Khaf e 30 km dal confine con l’Afghanistan.

Una delle principali caratteristiche della zona è il forte vento che soffia nella regione, provocando danni al punto da esser chiamato, dai locali, “Nish Toofan” o “puntura di tempesta”.

Dove si trova Nashtifan
Dove si trova Nashtifan – Visualizza su Google Maps

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here